eCommerce e nuovi media: tre innovazioni da conoscere per vendere online

Pubblicato il 7 Dicembre 2021

Redazione

4 minuti

Ormai è chiaro: il boom dell’eCommerce è inarrestabile e nonostante le riaperture dei punti vendita tradizionali, nel 2021 i dati relativi alle vendite online non hanno smesso di crescere, anzi.

I consumatori si sono abituati alla comodità e alla semplicità dello shopping online, tanto che, per esempio, a settembre 2021 il giro di affari del canale web nel solo settore della Grande Distribuzione Organizzata aveva già superato le attese raggiungendo quota +27% rispetto allo stesso periodo 2020 (anno in cui, come sappiamo, la spesa online era di fatto un’esigenza legata alle restrizioni per il contenimento della pandemia).

Di fronte a questo scenario, conoscere e prevedere i futuri sviluppi del mercato eCommerce è fondamentale per i merchant che vogliono sfruttare le potenzialità di questo momento storico e farsi trovare pronti di fronte alle costanti innovazioni del settore.

Per questo motivo, già qui vi avevamo parlato delle cinque principali tendenze tecnologiche per il prossimo futuro. Le novità, però, non sono finite e in questo articolo andremo a raccontarne delle altre.

Ecco quindi le tre principali innovazioni nell’ambito dello shopping online che non si può fare a meno di conoscere.

1. Il live streaming shopping

Questa tendenza è nata in Cina, ma ben presto ha preso piede anche in America e in Europa e oggi è sicuramente tra le novità più interessanti da tenere d’occhio per il prossimo futuro.

Il live streaming shopping è molto di più della semplice evoluzione delle tradizionali televendite televisive, ma rappresenta a pieno l’evoluzione digitale della società contemporanea.

Il modello alla base è simile a quello dei media tradizionali: un presentatore parla e presenta un prodotto che l’utente finale può così acquistare all’istante. A differenza dei media tradizionali, però, è possibile effettuare gli ordini direttamente tramite un link che riporta agli articoli sul canale eCommerce. In altre parole, l’utente finale viene incanalato direttamente alla pagina del prodotto di interesse, velocizzando il processo di vendita e facendo leva soprattutto su un acquisto di tipo impulsivo da parte del consumatore.

Il volume degli affari mosso da questo tipo di vendita è in costante crescita e sempre più brand (soprattutto nel settore del Fashion e della cura della persona), infatti, si stanno muovendo per portare avanti progetti di questo tipo sui propri canali di vendita online.

2. Il social shopping

I social media sono oggi a pieno titolo anche canali di vendita digitali. Piattaforme come Instagram e Facebook, per esempio, hanno creato i propri marketplace dai quali gli utenti possono acquistare direttamente i prodotti desiderati.

Alcune realtà, ancora una volta soprattutto nel settore Fashion e dei prodotti per la cura della persona, sono nate basando il loro modello di vendita proprio su questi canali e su quello che viene definito “Influencer marketing”.

Se per un merchant essere presente online con un proprio canale di vendita eCommerce oggi non è più una scelta ma un dovere, lo stesso principio potrebbe presto essere vero anche per i canali social. E non si tratta più solo di aprire un profilo per esempio su Instagram, ma di saper studiare strategie di vendita mirate per quello specifico canale.

3. Il Voice shopping

Nell’elenco delle novità per quanto riguarda le modalità di acquisto online non poteva mancare il voice shopping. Gli assistenti vocali, infatti, sono oggi ormai in grado di assisterci in qualunque nostra esigenza, anche lo shopping, appunto.

Una tendenza che piace agli utenti e che, come dimostrano anche recenti ricerche, funziona. Il volume di affari atteso per il 2022 per quanto riguarda il voice shopping è di 40 miliardi di dollari, con oltre 27 milioni di dispositivi già venduti negli Usa, tenendo in considerazione solo alcuni tra i più celebri assistenti vocali disponibili sul mercato (Amazon Alexa e Google Home).

In pratica, l’assistenza vocale supporta l’utente soprattutto nella ricerca e nella selezione del prodotto, per poi finalizzare l’acquisto tramite computer o, sempre più spesso, tramite smartphone e tablet.

Logistica: le nuove tendenze per le consegne last mile

Voice shopping, social shopping e live streaming shopping, però, sono tutte e tre nuove modalità di vendita e acquisto online accomunate sempre da un unico fattore: la logistica.

Gli ordini online, infatti, indipendentemente dalla modalità con cui sono stati acquistati, devono essere recapitati all’utente finale tramite un processo logistico che sta acquisendo sempre maggiore importanza e attenzione da parte dei consumatori.

Le modalità di consegna offerte da un eCommerce e la loro relativa sostenibilità sono elementi che hanno una loro rilevanza e saper offrire modalità innovative e “green” è un fattore sempre più importanti per garantire il successo di un canale di vendita.

Grazie alla tecnologia, infatti, è oggi possibile lasciare all’utente finale la possibilità di scegliere il luogo e l’orario di ritiro desiderati ed eventualmente anche di modificarli in base alle esigenze. Una soluzione apprezzata sia dagli utenti che dai corrieri, che possono così evitare viaggi a vuoto e risparmiare anche sull’impatto ambientale delle consegne di ultimo miglio.

Innovare con GEL Proximity

Una delle soluzioni più apprezzate e che poco alla volta sta prendendo sempre più piede è quella relativa all’utilizzo di Locker e Punti di Ritiro, ed è proprio qui che si inserisce GEL Proximity, realtà che aggrega migliaia di Punti di ritiro su tutto il territorio nazionale aiutando i merchant ad aumentare il proprio fatturato, ridurre i costi legati alle spedizioni, ridurre i costi tecnologi e, infine, migliorare l’esperienza di acquisto dei proprio consumatori rimanendo al passo con le evoluzioni del mercato eCommerce.

Se hai un canale di vendita eCommerce e vuoi scoprire di più sui nostri servizi, contattaci subito qui.