Integrazione tecnologia a supporto dell’eCommerce: tutto quello che ti serve sapere per migliorare il tuo store online

Pubblicato il 21 Settembre 2021

Redazione

4 minuti

Le nuove tendenze del mercato e le richieste dei consumatori digitali, sempre più esigenti e impazienti, spingono le imprese a investire in nuove tecnologie integrate e interconnesse che consentano di godere di diversi vantaggi e trovare soluzioni semplici e rapide ai problemi che possono sorgere in fase di vendita.

L’integrazione tecnologia per un canale eCommerce rappresenta quindi non solo una notevole risorsa, ma anche un elemento distintivo sulla base del quale accrescere la propria affidabilità e credibilità all’interno di un mercato sempre più in rapida espansione.

Integrazione tecnologica nelle spedizioni

Quando si parla di eCommerce, talvolta, si tende a sottovalutare l’importanza di una fase tanto importante quanto strategica del processo di vendita: la spedizione.

Rapidità, affidabilità ed economicità della consegna sono tre elementi che gli e-Shopper non possono più fare a meno di prendere in considerazione. Basti pensare che i costi di spedizione influiscono sulla scelta di un eCommerce per il 93% degli utenti, la velocità per l’86% e, infine, la possibilità di essere sempre aggiornati sullo stato della consegna per il 25% (dati SendCloud).

Un altro dato da non sottovalutare è che per oltre il 60% dei consumatori digitali è fondamentale poter scegliere dove ricevere la merce ordinata online, ma solo il 31% dei venditori mette a disposizione la possibilità di usufruire della modalità di consegna presso Punti di Ritiro o Lockers. Perché?

Le difficoltà

Partiamo da un fatto: l’integrazione tecnologica è complessa e piuttosto costosa, rappresentando quindi un limite per diverse realtà eCommerce che risultano così ulteriormente svantaggiate rispetto a chi gode di un grado di integrazione superiore.

Vi è poi un fattore culturale che comporta uno scarso entusiasmo da parte degli utenti finali ad usufruire di modalità di consegna e ritiro alternative e sostenibili, come dimostrano le ancora scarse iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza e la ridotta diffusione sul territorio dei Lockers.

La buona notizia, però, è che qualcosa sta cambiando. Il tema della sostenibilità sta acquisendo maggiore interesse e importanza per gli utenti e anche sul piano tecnologico iniziano ad affacciarsi sulla scena soluzioni efficienti e sostenibili, non solo dal punto di vista ambientale, ma anche economico.

Il contributo di GEL Proximity

GEL Proximity, per esempio, rappresenta un’innovazione sostenibile dal punto di vista ambientale in grado di aiutare concretamente un sito di eCommerce già esistente o un nuovo store online a migliorare le proprie prestazioni, grazie alla gestione diretta dei rapporti tra il carrello e migliaia di soluzioni logistiche di prossimità per il ritiro del pacco o per effettuare un reso.

I vantaggi che potrai ottenere dall’integrazione di GEL Proximity sul tuo canale di vendita sono:

  • Aumento delle conversioni
  • Aumento del fatturato
  • Riduzione dei costi di spedizione
  • Riduzione dei costi tecnologici
  • Miglioramento dell’esperienza dell’utente
  • Riduzione delle emissioni inquinanti

Il tutto con un occhio di riguardo anche verso i costi. Non male, no? Se sei interessato a conoscerci e a capire meglio come possiamo aiutarti, contattaci subito qui.

Quando parliamo di integrazione tecnologica, però, facciamo riferimento anche ad altri strumenti, più o meno noti, che possono aiutare un canale eCommerce a migliorare le proprie prestazioni. Vediamone alcune.

I programmi ERP

L’acronimo ERP sta per Enterprise Resource Planning. In concreto, si tratta di un programma dedicato alla gestione delle aziende e alla pianificazione delle risorse aziendali che consente la digitalizzazione di tutte le informazioni e la loro raccolta in unico punto.

Conseguentemente, integrando un programma ERP al proprio canale eCommerce, il cliente potrà visualizzare l’inventario disponibile, controllare lo stato degli ordini e tracciare le spedizioni dei propri acquisti.

I vantaggi, anche in questo caso non sono indifferenti. In primis:

  • Aumento della soddisfazione del cliente
  • Aumento della produttività interna
  • Minimizzazione del rischio di “rottura di stock”
  • Miglioramento delle spedizioni e delle fatturazioni

Il CMS

La sigla CMS sta per Content Management System e altro non è un software che aiuta gli utenti a creare e gestire un sito web e i suoi contenuti. Per esempio, hai mai sentito parlare di WordPress?

Tra i CMS più comuni per un eCommerce troviamo:

  • Shopify
  • PrestaShop
  • Magento
  • BigCommerce
  • WooCommerce
  • OpenCart

È importante sottolineare che le integrazioni tecnologiche che potrai apportare al tuo shop online dipenderanno molto anche dalla tipologia di CMS scelto in fase di realizzazione dello store. La scelta del CMS più adatto dipende inoltre da diversi fattori, tra cui:

  • Il budget a disposizione
  • La tipologia di prodotti venduti
  • Le competenze web di chi si occuperà di gestire il sito
  • La rete di vendita nazionale o internazionale

Come avrai notato, il primo dei criteri è il budget. Infatti, l’integrazione tecnologica rappresenta inevitabilmente un costo, talvolta anche notevole, sia che tu abbia già un canale di vendita online o sia in procinto di creare uno, per esempio se sei un piccolo negozio di quartiere e hai intenzione di lanciarti nella sfida del proximity commerce.  Nonostante ciò, i vantaggi in termini di ritorno dell’investimento possono essere notevoli.

La tecnologia CMR

CRM è l’acronimo di Customer Relationship Management. Per definizione, è un software che consente di gestire l’insieme delle relazioni e delle interazioni con i propri clienti. In altre parole, è un sistema che aiuta a raccogliere e memorizzare i dettagli di contatto e a gestire meglio le vendite.

Si tratta quindi di una strategia fortemente orientata al cliente e alle sue necessità che consente di migliorare i processi interni, la produttività e, naturalmente, il rapporto con la propria community, così da aumentarne la fidelizzazione.

Anche in questo caso esistono diverse tipologie di software CMR che analizzeremo nel dettaglio nelle prossime “puntate”.