Logistica nell'Healthcare e la risposta all'emergenza Covid

Pubblicato il 29 Gennaio 2021

Valerio Bevilacqua

2 minuti

Come ha reagito la Logistica nel settore Healthcare e Pharma? Qual è stata la risposta all’emergenza Covid?

Questi i numeri principali nel picco dell’emergenza sanitaria:

  • Spedizioni +5,5%
  • Peso colli +12,2%
  • Numero colli -1,7%
  • Flusso di spedizioni agli Ospedali 46%
  • Flusso di spedizioni alle Farmacie 25%
  • Flusso di spedizioni al Domicilio 1%

La Logistica è stata esternalizzata sia nel farmaceutico che nell’ospedaliero e sono cresciuti i volumi di pacchi gestiti a temperature controllate. É anche aumentata l’esigenza di tracciare i prodotti e le nuove tecnologie come la Blockchain e RFID hanno avuto un’impennata creando nuove collaborazioni e packaging innovativi. Nonostante numeri in crescita e velocità di cambiamento il sistema ha retto e non era scontato che riuscisse a farlo.

logistica healthcare 2020

Spedizioni a temperatura controllata

Aumentano i volumi gestiti a temperature più rigide che cresceranno probabilmente grazie alle esigenze dettate dalla distribuzione dei vaccini anti Covid.

In particolare:

  • I Prodotti sotto zero sono il 2% del totale
  • I Prodotti tra 2° e 8° sono l’11% del totale
  • I Prodotti tra 9° e 25° sono l’85% del totale

Gli operatori logistici con la capacità di lavorare a queste temperature non sono molti e la necessità di mantenere la temperatura controllata aumenta i costi sensibilmente.

Ultimo Miglio: Home Delivery, Locker e Punti di Ritiro

Aumenta drasticamente il flusso di prodotti che vengono trasportati direttamente dagli Hub Logistici alle farmacie raggiungendo il 25% del totale a cui si aggiunge quell’1% di prodotti recapitati a domicilio. Il rafforzamento della Logistica di ultimo miglio diventa allora indispensabile e diversi operatori del mercato si stanno già dando da fare per offrire ai propri clienti la possibilità di ritirare in Locker e Punti di ritiro.

Conferma il trend anche Daniele Marazzi, Chairman e Consigliere Delegato del Consorzio DAFNE, nel suo articolo eCommerce, Home Delivery e Logistica di Prossimità nel Pharma

Logistica Healthcare

La Logistica è sempre stato un settore di primaria importanza nel mondo Healthcare.

L’emergenza Covid, come in altre industry, ha accelerato la crescita che aveva già superato i 240 milioni di kg, frammentati in modo da diminuire i colli gestiti del -2,4%.  

Le regioni più popolose continuano a detenere la maggioranza dei flussi, Lombardia 72%, Lazio 15,8% ricevendo rispettivamente il 20% e il 12% del totale dei prodotti  seguite da Campania, Emilia Romagna e Veneto.

Questi flussi si dirigono per il 46% verso gli ospedali, per il 25% alle farmacie, per il 28% ai grossisti e per l’1% a domicilio. L’1% di home delivery è tutt’altro che trascurabile dato che non esisteva ancora come canale e altre modalità di consegna stanno emergendo.

Rimandiamo per ulteriori approfondimenti alle ricerche dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet” del Politecnico di Milano che in collaborazione con il Consorzio DAFNE ci ha permesso di avere un quadro più chiaro su questo settore.